Myanmar Tour con crociera sul fiume Irrawaddy verso Bagan

Speciale da Gennaio ad Aprile 
Yangon ,Mandalay crociera 6 notti sul fiume Irrawaddy verso Bagan, Inle 

Giorno 1
Arrivo - YANGON , LA CAPITALE COLONIALE

Arrivo all’aeroporto internazionale di Yangon. Trasferimento in hotel. Nel pomeriggio le visite cominciano con il grande Buddha reclinato (Chaukhtatgy), lungo 70 metri, custodito in un grande capannone a forma di pagoda, e poco distante dall'imponente pagoda Shwedagon, il simbolo del paese, interamente ricoperta d’oro, che si visitera’ al momento piu’ bello, durante il tramonto. Quando, nel 486 a.c., Buddha mori’, le sue reliquie furono suddivise in otto parti, per custodire le quali furono costruiti otto grandi stupa. Buona parte della sua importanza è dovuta anche all'enorme cono dorato di quasi 100 m. d'altezza, coperto da 2 tonnellate d’oro, che si erge su un colle di 60 m. visibile da tutta la città, e dall’ombrello alla sommita’ ricoperto da migliaia di pietre preziose. Cenain ristorante e pernottamento in hotel.
HOTEL Jasmine Palace 

Giorno 2
YANGON –MANDALAY – CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Prima colazione, disbrigo delle formalità di rilascio camere (check-out) e trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza per Mandalay con volo di linea aerea locale. All’arrivo trasferimento al molo e imbarco (previsto per le ore 11.30/12.00). Cocktail di benvenuto e pranzo a bordo. Dopo pranzo  piacevole tour pomeridiano a Mandalay. Visita la Pagoda di Kuthodaw, che contiene il libro piu’ grande del mondo, e il monastero di Shwe Nan Daw Kyaung, l’unico monastero originale rimasto dell’epoca del re. Si prosegue poi per un laboratorio che produce foglie d’oro che vengono comunemente usate per impreziosire le immagini del Buddha nei templi di tutto il Myanmar. Nella Pagoda Mahamuni si potra’ osservare come vengono usate le foglie d’oro.
Rientro a bordo della nave tempo libero. Cena e pernottamento a bordo.  

 

Giorno 3
MINGUN – MANDALAY – AMARAPURA -CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Dopo colazione passeggiata nella piccola citta’ di Mingun. La prima tappa e’ lo stupa monumentale, incompleto di Re Bodawpaya. Durante la sua costruzione, un astrologo del re sostenne che il re sarebbe moto al completamento del tempio, pertanto il lavoro fu immediatamente interrotto. Se fosse stato completato, sarebbe stato il piu’ grande del mondo. Le crepe che si vedono sono le conseguenze del terremoto che scosse la zona il 23 marzo 1839. Si prosegue poi verso la Mingun Bell, la campana piu’ pesante del mondo fino al 2000, anno in cui la Bell of Good Luck e’ stata inaugurata a Henan, in Cina. Dopo aver ammirato la campana e provato a suonarla, ci sara’ tempo per fare alcuni acquisti nel mercato locale, noto per le sue gallerie improvvisate che espongono opera d’arte di artisti locali. Pranzo e tempo di relax a bordo. Rientriamo verso Mandalay e nel pomeriggio potremo fare un’escursione a Amarapura, la penultima capitale birmana per visitare un laboratorio di lavorazione della seta e il famoso ponte U-Bein, ritenuto il piu’ lungo e antico ponte in tek del mondo. Qui potremo approfittare di un piacevole giro sul lago con i sampan localimentre ammiriamo il tramonto sul ponte. Rientro a bordo per cena e pernottamento

Giorno 4
SAGAING- AVA - CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Prima colazione. Mattina dedicata alla visita di Sagaing, un importante sito religioso con innumerevoli pagode che punteggiano le colline circostanti. Qui ci sara’ una sosta per vedere Soon U Ponya Shin Pagoda, sulla cima della collina di Sagaing, da dove si puo’ ammirare un panorama mozzafiao dell’Irrawaddy e delle zone intorno. Si proseguira’ poi per vedere come e’ organizzata la vita all’interno di un monastero. Dopo aver visitato Sagaing, proseguimento per la citta’ di Ava, (percorso effettuato con un calesse) e visita al suggestivo monastero di tek Bagaya Kyaung di 200 anni, la torre di guardia di Nnmyin (27 mt di altezza e il complesso della pagoda di Yadana Hsemee. Pensione completa a bordo.

Giorno 5
YANDABO - HNAW KONE - CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Prima colazione a bordo. La crociera ci porta a Yandabo, dove il 24 febbraio 1826 venne firmato il trattato di pace della prima Guerra anglo-birmana. Oggi e’ un pittoresco villaggio famoso per le sue ceramiche. Nel corso della piacevole passeggiata nel villaggio ci sara’ la possibilita’ di fermarsi nelle varie case e laboratori familiari, ognuno con il suo stile e i suoi simboli, e assistere alla produzione e alla cottura delle ceramiche di Yandabo, famose in tutto il Myanmar. Nel pomeriggio navigazione fino al villaggio di Hnaw Kone (visite e passeggiata). Hnaw Kone e’ un tipico villaggio sul fiume, rurale con abitanti accoglienti e amichevoli e bambini adorabili. Durante la visita del villaggio,sivedranno laboratori di artigianato locale di tessitura di cesti di canna di bambu’. Al termine delle visite rientro a bordo della nave. ( pensione completa a bordo) Pernottamento.

Giorno 6
BAGAN - CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Prima colazione. Questa mattina la nave attracca in uno dei posti piu’ incredibili del Myanmar: Bagan. Un tempo centro dell’impero pagano, Bagan oggi e’ una mecca turistica, artistica e archeologica. Il tour inizia con il massiccio Htilominlo, costruito dal re Htilominlo nel luogo dove venne scelto dai cinque figli del re Nadaungmya per diventare il principe ereditario di Pagan. Mentre dei murali che un tempo decoravano gran parte dell’interno di questo tempio sono sopravissuti solo quelli sul soffitto, Htilominlo vanta le piu’ belle sculture in gesso che rimangono ancora intatte sui frontoni dell’arco. Successivamente saliremo sui tradizionali carri da buoi cerimoniali per un breve giro tra i templi di Bagan. Una visita a Bagan non sarebbe completa senza esplorare uno dei templi piu’ famosi di Bagan: Ananda. Costruito nel 1105 DC durante il regno di Re Kyanzittha, e’ uno degli unici quattro templi sopravvissuti di questo periodo. Esploreremo il tempio a croce con i quattro Buddha in piedi rivolti a nord, sud, est e ovest. Dopo pranzo e’ prevista la visita adunlaboratorio locale dove sono ancora utilizzati metodi tradizionali per la creazione di oggetti in lacca (noti come yun-de in birmano). Dopo una dimostrazione del lungo processo che richiede molta manodopera per realizzare ogni pezzo, ci sara’ il tempo per chi vuole fare degli acquisti prima di proseguire con il tour. Un breve tratto ci posta al tempio Gubyaykgyi (Grande tempio delle grotte dipinte) dove si pensa che i dipinti dai colori vivaci risalgano al XII secolo, periodo di costruzione. Qui si potra’ assistere anche ad una dimostrazione di pittura su sabbia di un artista locale. Accanto a questo tempio si trova il Myazedi: uno stupa dorato dove si trova un’iscrizione che consacra Gybyaukgyi in quattro lingue (Pyu, Mon, Birmano antico e Pali). Come ultima tappa del giorno si prosegue verso una collina da dove si potra’ ammirare uno spettacolare tramonto su pagoda e stupa di Bagan prima di tornare sulla nave per la cena e il pernottamento.

Giorno 7
BAGAN CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Prima colazione. Incontro le guide e trasferimento in pullman al piu’ grande mercato all'aperto di Bagan, dove si vendono prodotti freschi, carne, spezie, sculture in legno, “longyis”, thanaka e prodotti in rattan. Ci sara’ l’opportunita’ di assistere alle negoziazioni e transazioni del mercato e, magari riuscire a vedere le donne locali che portano i loro acquisti in testa. Dopo un passeggiata attraverso il mercato, si prosegue verso la pagoda dorata Shwezigon. Questo importante sito religioso risale al regno di Re Anawrahta, fondatore dell’impero di Bagan. La costruzione di questo complesso si e’ protratta nel periodo di re Anawrahta e di suo figlio e successore re Kyanzittha. Si dice che lo stupa d’oro al suo centro contenga una reliquia di ossa e denti del Buddha, un’immagine d’oro di Anawrahta e un Buddha di smeraldo cinese. Dopo aver esplorato questo grande complesso templare rientriamo sulla nave per pranzo. Il pomeriggio e’ libero e ognuno puo’ organizzare il suo tempo a disposizione rilassandosi o organizzando autonomamente qualche uscita. Ritorno alla nave. Pensione completa
(se ci dovessero essere problemi tecnici di navigabilita’ si dormira’ in hotel a Bagan)

Giorno 8
BAGAN– HEHO – IL LAGO INLE

Dopo la colazione disbrigo delle formalità di check-out (rilascio delle cabine) con mezzi locali (bus e/o minivan) trasferimento per l’aeroporto in tempo utile per il volo interno. Volo per Heho, nello stato Shan, ai confini con la Thailandia, detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e trasferimento con mezzo privato a Inle.
Il lago Inle e’ uno specchio d’acqua poco profondo, di una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto piu largo. E’ limpido, e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. In questo luogo eccezionale gli 80.000 abitanti dell’etnia degli Intha che vuol dire “Figli dell’Acqua”, vivono, lavorano, studiano, pregano: tutto sull’acqua! Qui ci imbarcheremo su una motolancia per iniziare subito il Tour del lago Inle: il lago e’ molto bello ed estremamente pittoresco, e prende il cuore con la magia dei suoi panorami! A bordo della motolancia incontreremo un mondo a se’ di una popolazione unica, quella degli Intha, che abita sulle acque del lago, e dal lago trae vita. Si vedono i pescatori che remano con la gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambu’.
Pranzo tipico in ristorante locale. Rientro in hotel nel pomeriggio. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 9
INLE – HEHO – YANGON

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Heho e volo per Yangon. A Yangon, compatibilmente con il volo di rientro, di potranno ancora fare alcune visite: una sosta al Bogjoke market, una visita al centro con i suoi bei palazzi coloniali.
Trasferimento in aeroporto per il volo inernazionale e partenza.

Possiamo aiutarti? Invia una richiesta!

*Campi obbligatori
Informativa sulla privacy